“El cid” e le nuove scoperte sui vini…

Domenica, sono andata a fare l’aperitivo da “El cid”, locale che si trova nel cuore del lungomare pesarese, di fronte alla famosa Palla di Pomodoro,
luogo apprezzatissimo d’estate ed ora anche d’inverno grazie anche alla nuova ristrutturazione che gli ha permesso di ampliare il locale introducendo la cucina. Questa infatti, gli ha dato modo di offrire il servizio di una pausa pranzo veloce e con prodotti freschi e pronti al momento, per non parlare dei fantastici aperitivi che organizzano la domenica sera, a cui ho partecipato.
L’aperitivo in questione era tutto a base di pesce e quindi un bel vino bianco ci stava proprio bene…
Mi sono fatta consigliare dal proprietario, che mi ha proposto: Chardonnay Alois Lagerder 2013, Gewurztraminer Alois Lagerder 2013, Chardonnay Planeta 2011.
Per non farmi mancare niente, li ho assaggiati tutti e 3.
Partiamo con ordine:

Chardonnay Alois Lagerder 2013: Dall’aspetto si presenta giovane, di un giallo paglierino con riflessi verdolini, abbastanza atipico per uno chardonnay, ma i profumi sono i classici del vitigno, fruttato di frutta esotica e al gusto rimane fresco e con una buona acidità, ottimo per l’aperitivo a base di pesce che c’era quella domenica. Se vogliamo essere pignoli, ottimo con le preparazioni che c’erano a base di astici, canocchie e la razza con i peperoni. E’ un tipo di vino che è adatto per l’aperitivo, perchè leggero, abbastanza persistente e poco invasivo. Graduazione alcolica 12,5%

Gewurztraminer Alois Lagerder 2013: Vino aromatico, color giallo brillante con riflessi dorati. Come da protocollo per queste tipologie di vini, fruttato e floreale dal gusto ricco e con una buona acidità. Si sposa bene con aperitivi a base di pesce con cotture più importanti, come un fritto di calamari e gamberi o molluschi cotti al forno e gratinati o perchè no con salumi e formaggi di media stagionatura. Graduazione alcolica 13.5%

Per finire l’aperitivo in bellezza, ho assaggiato una vera “chicca” lo Chardonnay Planeta 2011.
Un vino molto particolare, che ha una fermentazione ed un’ affinamento per il 50 % in barrique francesi nuove e per il restante in barrique di un anno di età. Un vino che presenta un color giallo dorato carico ed ha il sentore di frutta matura, frutta secca, miele, oltre al profumo che si percepisce maggiormente che è quello di tostatura, dovuto dalla barrique.
Non lo abbinerei con l’aperitivo e nemmeno con un antipasto, in quanto dopo non saprei come proseguire. Ci abbinerei un primo piatto di pesce importante come una carbonara di pesce o un secondo come un baccalà al forno, cotture lunghe e importanti.
Bè che dire, per un appassionata di vino e cibo come me è stata un esperienza gusto-sensoriale fantastica! e quindi voglio ringraziare i proprietari per la passione e l’impegno che ci mettono per far sentire a loro agio le persone e trascorrere qualche momento in santa pace degustando ottimi prodotti.
Consiglio vivamente a tutti di andare ad assaggiare questi vini, la nuova cucina e i loro aperitivi della domenica!! Inoltre sono operativi tutti i giorni anche come ristorante ( prevalentemente menù di pesce) sia a pranzo che a cena su prenotazione!!

http://www.foodimmersions.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *