LE LENTICCHIE

 

Buongiorno Mondo! Iniziamo la settimana con un nuovo ingrediente che dicono porti fortuna….sto parlando delle Lenticchie!

Ascoltiamo la Nutrizionista Elisa Zaffini e scopriamo le proprietà di questo ingrediente:
” Le lenticchie sono particolarmente ricche di proteine, di calcio e di ferro. Una porzione costituita da 100 grammi di lenticchie secche contiene circa 25 grammi di proteine vegetali, 54 grammi di carboidrati, 5,1 milligrammi di ferro, 127 milligrammi di calcio e 3 milligrammi di vitamina C. L assorbimento di ferro contenuto nelle lenticchie, così come in altri legumi e vegetali, può essere favorito accompagnando il loro consumo da alimenti ricchi proprio di vitamina C. Esse possono rappresentare una importante fonte di proteine vegetali e contribuiscono alla formazione di proteine complete in una dieta bilanciata che preveda il consumo sia di legumi che di cereali, soprattutto integrali. Per via del loro contenuto di isoflavoni, alle lenticchie vengono attribuite proprietà antiossidanti. Questi legumi sono di solito facilmente digeribili, ma per favorire tale caratteristica, è possibile consumarle dopo averle condite con del timo o dell’origano essiccato e tritato. Le lenticchie presentano un elevato contenuto di fibre; esse contribuiscono al corretto e regolare funzionamento dell’intestino e ad evitare la stitichezza. Il consumo di lenticchie permette di tenere sotto controllo i livelli sia di zuccheri che di colesterolo nel sangue. Le lenticchie contribuiscono a rallentare l’assorbimento degli zuccheri e il loro consumo può essere benefico per coloro che soffrono di diabete, al fine di evitare picchi glicemici. Sono utili nella prevenzione di malattie cardiovascolari e possono portare ad una riduzione dell’incidenza delle malattie coronariche in quei soggetti che le consumano regolarmente, almeno quattro volte alla settimana, secondo gli studi più recenti. Un loro consumo eccessivo potrebbe però essere controindicato in quei pazienti che soffrono di ulcere a livello gastrico e di gotta.”

Le lenticchie sono un must delle feste di Natale ma soprattutto del cenone di San Silvestro! Ormai è diventata una tradizione mangiarle in questi giorni, con la speranza che portino fortuna e qualche aiuto economico nell’anno che verrà. Per la ricetta di oggi ho pensato ad una rivisitazione, della classico piatto, dandogli un gusto diverso, per così dire…agrodolce!

NUVOLE DI LENTICCHIE IN AGRODOLCE
 
 
Ingredienti per 2 persone:
 
– 200 gr di lenticchie cotte
– 1 patata media
– 200 gr di ricotta di mucca
– 1/4 cipolla dorata
– 100 gr di pan grattato
– sale, zucchero, olio evo, aceto di vino bianco
– semi di zucca
 
Cuocete la patata con la buccia in abbondante acqua.
Contemporaneamente, cuocete le lenticchie nel brodo vegetale(NO IL DADO)fatto con sedano carota e cipolla.
Una volta cotte, scolate le lenticchie dal brodo e ripassatele in una padella con olio evo e cipolla tritata. Aggiungete alle lenticchie, sale, un cucchiaino di zucchero e un cucchiaio 1/2 di aceto di vino bianco.Coprite il tutto con un coperchio e lasciate ridurre l’aceto.
Quando la patata sarà morbida, scolatela e privatela dalla buccia; lasciatela raffreddare tagliandola a cubotti e inseritela in un mixer conditela con un pizzico di sale.
Quando l’aceto si sarà ridotto, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare le lenticchie, dopo di che unitele alla patata e aggiungete il pangrattato.Frullare tutto, aggiustando di sale se è necessario poi con l’aiuto di una sac a poche o semplicemente con le mani leggermente bagnate formate una specie di polpettine, inserite all’interno qualche seme di zucca e disponetele su una placca da forno con tanto di carta apposita e lasciate per 20 minuti a 200 ° forno ventilato.
Nel frattempo prendete la ricotta e ammorbiditela con l’aiuto di una frusta elettrica o ad un frullatore ad immersione per creare una crema liscia e morbida che sarà la baste della nostra nuvoletta di lenticchie. Quando la nuvoletta sarà pronta adagiatela sopra la ricotta e servite.
PS: Se volete potete utilizzare anche le lenticchie in scatola cotte al vapore, l’importante è che le sciacquate bene sotto l’acqua corrente!!
 
 
 
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *