IL PREZZEMOLO

 
Il prezzemolo è uno di quegli alimenti che si usa spesso per aggiungere un tocco in più ai piatti, soprattutto di pesce. Viene messo tritato o a foglie spezzate grossolanamente, sopra le pietanze ma spesso risulta quasi più fastidioso che piacevole…così la ricetta di oggi servirà per svelarvi un trucchetto utile da rendere il prezzemolo meno fastidioso e più amalgamabile alla pietanza.
Prima di svelarvi la mia ricetta ascoltiamo la Nutrizionista e scopriamo le proprietà del prezzemolo:
“II prezzemolo è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Ombrellifere.
È la principale fonte naturale di vitamine e minerali, utili a rafforzare il sistema immunitario del nostro organismo. Questa pianta è composta da proteine (20%), flavonoidi (antiossidanti e nutrienti per la membrana delle cellule sanguigne), oli essenziali, ferro, calcio, fosforo, manganese, inositolo, zolfo, vitamina K, betacarotene e soprattutto vitamina C. Alimento che riscalda, dal gusto leggermente amarognolo e salato, quest’erba aromatica idrata, nutre e tonifica, riequilibra e attiva l’ energia degli organi, migliorando la capacità di assimilare e utilizzare le sostanze nutritive. Il prezzemolo nutre milza e stomaco e perciò aiuta i processi digestivi. È nutriente per il fegato e di conseguenza per il sangue e i fluidi organici. Ha effetti benefici su reni, utero e ghiandole surrenali. L’elevato contenuto di vitamina C, betacarotene, vitamina B 12 e acidi grassi essenziali lo rende ottimo per rafforzare il sistema immunitario.
In medicina cinese il prezzemolo viene utilizzato contro l’ipertensione arteriosa per le sue proprietà diuretiche, e per curare le disfunzioni tiroidee.Inoltre sembra che il prezzemolo abbia una notevole efficacia contro la febbre da fieno e l’orticaria, poiché si ritiene che agisca come inibitore dell’istamina, la molecola responsabile di tutte le reazioni allergiche. In questi casi, basta abituarsi ad aggiungere un battuto di prezzemolo fresco a pasta, riso, contorni e pesce al forno.
È ottimo contro l’anemia, la stanchezza e la spossatezza cronica o che si può avere dopo una malattia o uno sforzo fisico, come rimineralizzante, in caso di carenze vitaminiche, contro i reumatismi e la gotta, per regolarizzare il ciclo mestruale, per la ritenzione idrica, per regolarizzare la digestione e il transito intestinale, per prevenire flatulenze e fermentazioni, per migliorare la circolazione e tutto l’apparato cardiocircolatorio, contro le parassitosi intestinali e le infezioni urinarie.”

 

Contribuisce a tenere in buona salute i capelli e le unghie, masticandolo rinfresca l’alito, migliora la pelle in generale donandole elasticità e tonicità, calma la tosse per le sue proprietà carminative. Il consumo di prezzemolo deve essere limitato per le donne in stato di gravidanza dal momento che può stimolare le contrazioni uterine. Evitare anche in caso di allattamento. Allo stesso modo il suo consumo è sconsigliato per le persone con malattie renali o disturbi renali di natura infiammatoria.
 
CREMA DI PREZZEMOLO E LIME
 
50 gr di prezzemolo
1 lime
olio evo
sale
pepe nero
1 cucchiaio d’acqua
 
Lavate bene il prezzemolo, poi con l’aiuto di un frullatore ad immersione tritate il prezzemolo con olio evo, un cucchiaio di acqua, sale e pepe nero, fino a farlo diventare una crema, se necessario aggiungete olio evo, senza esagerare! Quando la crema è pronta grattugiate la scorza del lime e utilizzate la crema per condire le vostre pietanze!Io l’ho spalmata sopra un trancio di salmone cotto semplicemente in padella senza grassi, la frescheza del lime e del prezzemolo è un’ottimo contrasto per un pesce ricco di grassi come il salmone!
 
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *