AVENA


“L’avena è un cereale diffuso principalmente nell’Europa settentrionale come in Scozia ed in Irlanda. È il cereale più ricco di grassi ed è molto energetico per questo è particolarmente indicato nelle convalescenze e durante l’allattamento.
È ricca di potassio, vitamine del gruppo B e contiene il 12% di proteine, valore un po’ superiore rispetto agli altri cereali, ha meno carboidrati e una maggiore percentuale di grassi.
Se a questo aggiungiamo la cospicua presenza di fibre insolubili, otteniamo uno dei cereali con il più basso indice glicemico, particolarmente adatto al controllo di glucosio, importante non solo per chi soffre di diabete ma anche per chi vuole perdere peso.
L’avena, grazie al betaglucano, intrappola inoltre tutto ciò che si deposita nell’intestino, dunque è particolarmente raccomandato per chi soffre di colesterolo alto.
Proprio essendo uno dei pochi alimenti che vanta una facile e veloce digeribilità, è particolarmente indicato per chi soffre di gastrite , colite o altre problematiche legate alla digestione.
L’avena in cucina la troviamo principalmente nelle colazioni sotto forma di fiocchi che si ottengono per cottura a vapore dei chicchi decorticati e una successiva schiacciatura tra due rulli.
Insieme con quelli di altri cereali e frutta secca, i fiocchi sono l’ingrediente principale nella preparazione dei muesli, un’ altra ricetta  sana e nutriente purché preparata senza zuccheri raffinati.
Ma il modo ideale di preparare l’avena è cuocerla in chicchi.

Va fatta bollire a fuoco lento per 35-40 minuti con due parti d’acqua e un pizzico di sale.”

PANE ALL’AVENA (con lievito madre)


500 gr di farina tipo 1
15 gr di lievito madre essiccato(o 170 gr di lievito madre rinfrescato)
acqua q.b.
mezzo cucchiaino di zucchero
200 gr di avena

Disponete la farina in una ciotola e versateci il lievito essiccato insieme ad un pizzico di zucchero. Aggiungete l’acqua tiepida e amalgamate l’impasto con le mani fino a che non rimane appiccicoso. 
Oleatate una ciotola e fate lievitare l’impasto per una notte. Il giorno dopo prendete l’impasto e inserite all’interno 150 gr di avena e rimpastate tutto. Versate l’impasto in una pirofila stretta e dai bordi alti (quella da plumcake) e fate lievitare per altri 40 minuti. Poi infornate in forno statico per 10 minuti a 200 ° poi per 45/50 minuti a 180°. 

http://www.foodimmersions.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *