LIEVITO SECCO INATTIVO

Lo sapete perchè amo questa rubrica?Perchè mi da la possibilità di conoscere sempre nuovi ingredienti nello specifico. Credo sia fondamentale la conoscenza della materia prima per la riuscita di un buon piatto. Il lievito attivo l’avete mai provato? Sapete che proprietà possiede? Come possiamo utilizzarlo in cucina? Scopriamole insieme!

“Il lievito alimentare in scaglie è un integratore alimentare ricavato dal lievito di birra deattivato, ricco di vitamine B, fibre e ferro. 

Si tratta del lievito di birra che, essendo stato deattivato, ha perso la sua capacità di lievitare e fermentare e per questo non può essere utilizzato per pani o dolci, ma si può considerare un integratore alimentare a tutti gli effetti. Il sapore del lievito naturale in scaglie è intenso e spesso considerato simile al formaggio, pungente e cremoso e per questo viene spesso utilizzato come condimento e usato nella cucina vegana e vegetariana al posto del formaggi, conferendo ai piatti un sapore distinto e piacevole. 
È un prodotto a basso contenuto di grassi e di sodio, senza zuccheri aggiunti e nonostante sia fatto crescere in zucchero di canna o di barbabietola, non è dolce e non costituisce una fonte di zucchero. 
A livello nutrizionale è un’ottima fonte di vitamine del gruppo B, aminoacidi essenziali, fibre e ferro, anche se i valori variano da produttore a produttore e a seconda che il lievito sia fortificato o meno. È utile notare anche il contenuto di fibre del lievito alimentare in scaglie e la presenza di beta glucani, un tipo di fibra con effetti benefici sul sistema immunitario e utile alla riduzione di colesterolo. In aggiunta, questo lievito è anche una buona fonte di selenio e potassio e proprio grazie al suo ricco contenuto di vitamine, acido folico, minerali e aminoacidi, il lievito in scaglie contribuisce al miglioramento e al mantenimento della salute e della bellezza di pelle e capelli. Tra gli effetti benefici di una cura a base di lievito di birra a scaglie il principale comunque è il riequilibrio della flora batterica intestinale, con conseguente aiuto nel superamento dei disturbi da malassorbimento e di alcune malattie infiammatorie del colon. Va utilizzato sempre a crudo per mantenere intatte tutte le sue proprietà, quindi mai aggiungerlo mentre si cucina o su un piatto troppo caldo. Basta cospargerlo sui cibi come fosse formaggio o si può usare anche sui dolci e mescolare a mandorle tritate, semi e spezie. Essendo secco però è meglio usarlo con olio o con un piatto con sugo. Provatelo su un piatto di pasta o di riso, o mescolate qualche cucchiaino al condimento per una fresca insalata mista o su delle verdure al vapore appena cotte. Per le dosi, considerate 4-5 cucchiaini al giorno, senza eccedere. È consigliabile scegliere sempre un prodotto puro, senza eccipienti o altre aggiunte ed è meglio conservarlo in un luogo al riparo dalla luce poiché questa può distruggerne le vitamine. Se decidete di assumere il lievito in scaglie, per esempio durante i cambi di stagione, quando si tende a sentirsi più debilitati, è bene non adoperatelo per più di 2-3 mesi di seguito – si tratta sempre di un prodotto a base di miceti. “


FRESCA ESTATE


 2 cetrioli
 2 carote
 10 pomodorini datterini
 100 gr di feta
 lievito secco inattivo
 menta
 olio evo
Sbucciare i cetrioli e tagliarli a rondelle. Grattugiare le carote, tagliare i pomodorini a metà e la feta a cubetti. Unire tutto e aggiungere la menta spezzata con le mani. Condire tutto con 1 cucchiaio di lievi secco inattivo senza aggiungere sale e olio evo.
http://www.foodimmersions.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *