MAIONESE VEGANA

La maionese ha origini non ben definite, anche se si presume che il suo nome derivi da “Maonesa”
in catalano, dalla città spagnola di Maò, nell’Isola di Minorca. È una salsa cremosa, densa ed
omogenea, dal colore bianco giallognolo, ed è servita fredda.Una buona maionese tradizionale non si mette in discussione, ma sempre più sono le persone
che scelgono uno stile di vita vegano o vegetariano, senza contare per chi ha problemi con il
colesterolo o per chi deve stare attento alla linea. Per andare incontro a queste nuove esigenze, è
possibile sostituire la maionese classica con varietà alternative come: la maionese vegana.

La maionese vegan è 100% priva di uova, realizzata con ingredienti vegetali. Uno dei vantaggi di
scegliere una maionese 100% vegetale è che contiene pochissime calorie rispetto alla versione
classica.

La possiamo utilizzare come condimento  per:

 •secondi piatti
•verdure grigliate, insalate e in pinzimonio
•seitan e tofu
•patatine fritte e patate lesse
•crostini
•per farcire panini, tramezzini e veggy burger

Ecco oggi vi mostro 2 versioni della maionese vegana fatta in casa!

 

MAIONESE VEGANA CLASSICA

100 gr di latte di soya

150 gr di olio di semi di mais

1 cucchiaino di curcuma

un pizzico di sale

1 cucchiaino di aceto

limone

Versare tutti gli ingredienti in un contenitore alto e stretto ma fate attenzione con il limone! aggiungetene poco per volta (il succo di uno spicchio basta).

Con l’aiuto di un frullatore ad immersione frullate tutto dall’alto al basso incorporando così aria.

Se vi sembra troppo liquida aggiungete un po’ di olio. Se vi sembra troppo densa aggiungete un po’ di latte.

Riponete in frigo prima di servirla.

 

MAIONESE VEGANA AL POMODORO

100 gr di latte di soya

150 gr di olio di semi di mais

1 cucchiaino di aceto di vino bianco

doppio concentrato di pomodoro

un pizzico di sale

1 spicchio di limone

Procedete come nella versione classica, inserendo tutti gli ingredienti in un recipiente alto e stretto. Frullate il tutto con un frullatore ad immersione e riponete in frigo prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *