Crescia di Pasqua marchigiana

Ancora pochi giorni ci separano dalla Pasqua e io già mi sogno la colazione pasquale che facciamo come da tradizione in famiglia.

Una delle certezze che non può mancare nella colazione pasquale è sicuramente la Crescia di Pasqua che accompagna l’uovo benedetto e i vari salumi e formaggi.

Ma qual’è il segreto per un’ottima crescia di Pasqua?  Gli ingredienti, tutti. 

Quelli che ho utilizzato io provengono tutti da piccoli produttori della provincia di Pesaro e Urbino e ve lo garantisco la differenza c’è e si sente.

Ingredienti:

  • 5 uova 
  •  500 gr Farina tipo 2 “Il Gentil Verde
  •  1 cucchiaino di zucchero
  •  100 gr di pecorino stagionato “Azienda agricola Su’ Nuraghi”
  •  150 gr di Parmigiano Reggiano
  •  100 gr di olio evo Frà Giocondo – Il conventino di Monteciccardo
  •  1 cubetto di lievito di birra
  •  150 ml di latte intero tiepido
  •  10 gr di sale
  •  pepe nero macinato

Sciogliere il cubetto di lievito e lo zucchero nel latte tiepido. Unire le farine, il sale, il pecorino, il parmigiano reggiano e le uova.

Impastare tutti gli ingredienti, aggiungendo il latte e l’olio evo un po’ alla volta fino a che non risulti tutto ben amalgamato. Non vi preoccupate se l’impasto vi sembrerà appiccicoso, perchè deve essere così. 

Riponete l’impasto nella teglia Nordic Ware  (li trovate da Galleria Cappellini)unta con l’olio evo, e lasciate lievitare per circa 2 ore e mezza in forno con la luce accesa ricoperta da un panno di cotone.
Passate le due ore e mezza, cuocere in forno statico preriscaldato, a 180° per 60 minuti.
Per cuocere la Crescia in modo perfetto e cercando di mantenere una certa umidità all’interno del forno, aggiungete una ciotolina di acqua all’interno del forno.
Una volta cotta, lasciatela raffreddare dopo di che accompagnatela con salumi, erbe di campo e formaggi a vostro piacimento.

Abbinamento: Cardoviola – Il Conventino di Monteciccardo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *