Bagel di Guglielmo Tell

Poco tempo a disposizione e una pausa pranzo leggera ma di grande effetto e grande gusto.

Per questa ricetta sono stata inspirata da una sinfonia di Gioacchino Rossini il Guglielmo tell.

Lo sapete che quest’anno si celebra il 150° anno della morte di questo grande compositore?! Ecco che infatti, proprio a Pesaro si stanno creando tantissime iniziative ed eventi che ruotano intorno al nostro concittadino e io secondo voi potevo farmi sfuggire l’opportunità di creare un piatto ispirandomi alle sue musiche?

In un primo momento l’ho snobbato un po’, dopotutto Gioacchino Rossini è vero che era un grande maestro gourmet ma mangiava cose talmente grasse che proprio non riuscivo a farmi ispirare dalla sua cucina.

Ecco che allora ho capito che non dovevo farmi ispirare dalle sue ricette ma dalla sua musica, e così ho scelto il Guglielmo Tell…la conoscete la storia?

Secondo la Leggenda Guglielmo mentre passava sulla pubblica piazza di  Bürglen ignorò il cappello imperiale fatto fissare in cima ad un’asta, alcuni mesi prima, dal balivo Albrecht Gessler (l’amministratore locale degli Asburgo). Il cappello, simbolo dell’autorità imperiale, doveva assolutamente essere riverito da chiunque passasse. Chi non s’inchinava rischiava la confisca dei beni o addirittura la morte. Siccome Tell non aveva riverito il cappello, si ritrovò nei guai.In cambio della vita, il balivo Gessler gli impose la prova della mela che, posta sulla testa del figlioletto Gualtierino, avrebbe dovuto essere centrata dalla freccia della sua balestra.”

 

Ingredienti:

  • 1 mela fuji
  • petto di tacchino
  • insalata
  • carota
  • 100 gr di yogurt greco
  • 1 cetriolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 limone

Come prima cosa prepariamo la salsa tzaziki: Grattugiamo il cetriolo e strizziamolo bene facendo fuoriuscire l’acqua in eccesso.

Tagliamo l’aglio a lamelle finissime oppure schiacciamolo con l’apposito attrezzo schiaccia aglio.

Uniamo il cetriolo e l’aglio allo yogurt e aggiungiamo il succo di mezzo limone. Mescoliamo bene il tutto e riponiamo in frigo.

Nel frattempo cuociamo il petto di tacchino in una padella calda. Togliamo il torsolo dalla mela, poi tagliamola a fettine di circa 2 cm di spessore per orizzontale, lasciando quindi il buco al centro.

Cospargiamo le fette di mela con il succo del limone in modo da non farle annerire. 

Laviamo l’insalata e la carota, dopo di che quando la carne sarà cotta componiamo il nostro bagel.

Spalmiamo sul primo strato di mela la salsa tzaziki, adagiamo sopra il petto di tacchino tagliato a straccetti, ricopriamo con le carote tagliate a lamelle e le foglie di insalata e ricopriamo con un altro strato di mela. Ripetiamo l’operazione con i restanti strati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *