Madrid in 3 giorni

3 giorni a Madrid possono sembrare una pazzia se si vuole fare una gita fuori porta ma metti che hai un amico che ti ospita e il suo nuovo ristorante da testare, prendere un volo e partire è cosa di poco tempo o quasi…

Ok mi rendo conto che non tutti hanno amici a Madrid ma se si prenota per tempo e soprattutto in questo periodo di metà gennaio si possono trovare davvero delle ottime offerte! A partire dall’aereo! Ryanair andata e ritorno 50€!partenza venerdì sera e ritorno lunedì pomeriggio.

Arrivati a Madrid, quindi,  la sera intorno alle 20,30 è subito ora di provare qualche specialità madrilena!

Ecco che allora il primo ristorante è il Gato Gato aperto da pochi mesi offre una cucina tipica ma creativa e innovativa! ottime le chips di melanzana da inzuppare in una crema di capra e rosmarino, il baccalà in salsa di peperoni e verdure saltate e il panino al nero di seppia cotto al vapore con all’interno seppie fritte e maionese al limone. Prodotti ricercati da piccoli produttori e una carta di vini e birre artigianali davvero eccellente.  Calle del Marqués de Toca, 6.

Stanca dal viaggio la serata si conclude tra un bicchiere e due parole in compagnie del cuoco.

Il giorno seguente. nonostante la pioggia giro turistico per la città; in particolare per le vie più caratteristiche dei vari quartieri dove artisti di strada hanno pensato bene di lasciare il loro segno davvero  di forte impatto visivo.

Se la pioggia si fa incessante e particolarmente violenta, fermarsi in una Sidreria potrebbe essere la scelta più azzeccata per asciugarsi e riprendere la temperatura corporea idonea. Ordinate una Sidra e versatela con “l’Escansiador de Sidra asturiana” è una macchina manuale fatta apposta per versare la sidra in modo corretto.

Finita la sidra si riparte per la città e qui avete diverse scelte: 

  • esplorare le varie piazze( Plaza Major , Plaza del sol, o Plaza de España…)
  • visitare i mercati ( Mercado de San Miguel, Mercado de San Fernando, Mercado de San Antón…)
  • i musei : Museo del Prado , Museo Reina Sofia, Museo Thyssen

Io non avendo tanto tempo ho scelto di visitare 2 mercati: quello de San Miguel veramente carino ma un pò “finto” e molto turistico e quello di San Fernando, super autentico e con ottime offerte di prodotti locali.

Per quanto riguarda i musei non ho avuto dubbi: il Reina Sofia è stata la mia scelta.

Qui si possono ammirare le opere di Pablo Picasso, Salvador Dalì, Mirò e altri pittori di arte moderna. Io  ammetto che ci sono andata perchè non potevo non vedere la Guernica! Avete idea della grandezza?! E’ davvero enorme e vederla fa un certo effetto e mi ha fatto ricordare ai libri di storia che avevo a scuola e che la raffiguravano. Bellissima e davvero incombente.

Ah dimenticavo il museo Reina Sofia la domenica è gratuito!

Si fa una certa ora, ed è tempo di andare alla ricerca di un ristorante carino dove sperimentare

 qualche nuova tapas! Ecco che allora su consiglio di un amico proviamo il ristorante El Imparcial.

Un luogo davvero moderno e per così dire in stile “Hipster” che offre una serie di tapas ricercate ma non proprio legate alla tradizione, più incentrate su una cucina che prende spunto da varie parti del mondo. Ottimi cocktails e servizio ippeccabile! Fermata metro Tirso de Molina.

Un’ ottima alternativa in caso non trovate posto è il ristorante La Gastro! Ottima selezione di tapas! in stile fusion e davvero di alta qualità con un’eccezionale carte dei vini. Buon rapporto qualità-prezzo. Quartiere Malasaña.

Volete farvi un cocktail con amici in un posto veramente “cool”? Andate alla Sala Equis! Ex cinema porno ( sì avete letto bene) riqualificato come locale per continuare la serata dopo una cena tra amici. Quartiere la Latina a fianco a El Imparcial.

Il giorno seguente ci si sveglia con calma, dopotutto,lo sapete che i ritmi spagnoli sono molto più lenti e non vi fa fretta nessuno. Proprio per questo motivo potete approfittare per fare un bel brunch!

Ho scovato un luogo troppo carino che mi ha colpito particolarmente per la location ma soprattutto per la varietà del menù!!

Un menù da 10€ che comprende 1 spremuta d’arancia, yogurt greco on frutta fresca, granola e mix di semi, mini brioches vuota e un mega toast ai cereali con avocado e uovo pochè. Incluso nel prezzo caffè, cappuccino o quello che preferite! (hanno anche una sezione di latte speciali con thè matcha o thè nero davvero invitante)Prezzo 10€. Non vi piace questa proposta?! Il menù offre tante altre prelibatezze sia dolci che salate tutte fatte rigorosamente da loro! Pum Pum cafè Calle Tribulete, 6.

Dopo il Brunch andate a fare un giro al Matadero un ex mattatoio utilizzato come spazio creativo culturale e artistico. Davvero interessante è la rivalutazione dell’edificio,  qui oltre a mostre fotografiche e attività ricreative si possono trovare festival musicali di artisti di tutto il mondo. Plaza de Legazpi, 8.

Visitare Madrid in 3 giorni non è impossibile se sai dove andare! Buon tour!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *