Maremma e Val d’Orcia

on

4 giorni in Toscana tra le zone della maremma e la Val d’orcia.

Luoghi immersi nella natura da lasciare senza fiato, cibo eccellente e vini sublimi.

La Toscana è una gran bella regione ma essendo molto turistica è facile inciampare in qualche fregatura.

Quindi oggi vi lascio qualche consiglio per non sbagliare e fare un bel weekend di relax.

L’ideale è fare almeno 3 notti se si vogliono esplorare queste due zone : la Maremma e la Val d’Orcia.

Per capirci, la zona della maremma è situata al sud della toscana e comprende la provincia di Grosseto., Manciano e Sorano a pochi km dal confine  con la regione Lazio.

E’ una zona molto più selvaggia rispetto al resto della toscana perfetta per chi preferisce immergersi nella natura.

Saturnia meta prediletta di questa vasta area, famosa per le sue sorgenti naturali di acqua solfurea in cui sgorga acqua a 37/38° ricca di zolfo.

Le cascate del Molino di saturnia sono terme libere e gratuite, aperte a tutti!Proprio per questo motivo si rischia di trovare un sovraffollamento, quindi è preferibile andare in giorni non festivi per godere al massimo della natura del posto.

Dopo il bagno si sa, viene un certo “languorino” e quindi una tappa a Montemerano è d’obbligo se si vuole fare uno spuntino veloce con un bel panino farcito con la finocchiona.

Io sono stata al bar centrale, proprio all’ingresso di Montemerano (Via Italia Montemerano) che tra l’altro è un borgo bellissimo, dal fascino incantato e fiabesco con i suoi vicoletti ben curati.

Montemerano, assolutamente da visitare.

Pitigliano città scolpita nel tufo, si nota come le case siano state costruite a picco sui fossi, sopra a questo terreno così particolare.

Ammirandola dall’esterno del borgo la rupe di Pitigliano è circondata su tre lati da altrettanti burroni, pieni di grotte scavate nel tufo;

Inoltre Pitigliano è inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia.

E’ detta anche la piccola Gerusalemme per via della sua comunità ebraica che da anni risiede in questa città. 

Unica pecca di questo borgo è il fatto che il centro storico è un po’ abbandonato e decadente.

Un buon ristorante dove mangiare piatti semplici e tradizionali è “Trattoria la chiave del paradiso”.

Per visitare con calma questa zona abbiamo pernottato per 2 notti all’agriturismo Villa Vacasio.

Un buon compromesso tra vicinanza ai luoghi da visitare, comfort e buona cucina.

Qui in struttura oltre la colazione che è inclusa nel prezzo della camera, potrete anche cenare previa prenotazione, gustando in tranquillità la cucina tipica locale preparata dai proprietari dell’agriturismo.

Prezzo €90,00 a notte a camera colazione inclusa.

Dopo 2 giorni trascorsi in maremma risaliamo verso la zona più gettonata, la Val D’orcia.

Bagni San Filippo: addentratevi nella pineta che circonda il piccolo borgo dei Bagni San Filippo e immergetevi nel cuore della Balena bianca, la sorgente di acqua  solfurea che ha formato delle vere e proprie masse calcaree bianche e davvero molto suggestive.

La particolare collocazione geografica e la scarsa popolazione hanno fatto si che luogo mantenesse un aspetto naturale e selvaggio.

Dopo Bagni San Filippo altra tappa assolutamente da visitare è Bagno Vignoni.

Bagno Vignoni è una vera e propria perla della toscana. Al centro della piazza domina la vasca termale di acqua solfurea utilizzata dai romani per le sue proprietà curative.

Le acque solfuree infatti, essendo ricche di zolfo hanno un effetto antinfiammatorio nelle patologie croniche, di stimolazione del sistema immunitario, mucolitica, di rinnovamento cellulare della cute e delle mucose.

Abbiamo soggiornato all’Hotel le terme, proprio a ridosso della piazza con la grande vasca.

L’hotel è davvero molto confortevole, camere pulite, con vista sulle colline della val d’orcia, colazione abbondante e di qualità.

All’interno dell’hotel potete usufruire di un centro benessere con acqua solfurea e sauna romana.

Prezzo €99, 00 a notte a camera con colazione inclusa – centro benessere a parte ad un costo di 30€ a persona.

Un luogo romantico e perfetto nei mesi primaverili e autunnali per godersi a pieno del clima perfetto.

Se volete pranzare qui, andate all’Osteria il Porcellum.

Piatti tradizionali,zuppe, taglieri misti e un ottima lista di vini e birre artigianali.

Cantine visitate:

  • Fattoria La Maliosa – Manciano: azienda agricola biologica, produce vini naturali, olio extra vergine di oliva e miele.
  • Cantina Le Macioche – Montalcino: di proprietà della famiglia Cottarella, l’azienda agricola le Macioche è una piccola cantina che produce 20000 bottiglie all’anno di Brunello di Montalcino.