Tagliatelle monococco al ragù bianco e Verdicchio Brondoleto

Oggi vi propongo un piatto ricco con un abbinamento tutto marchigiano.

Le tagliatelle  condite con un ragù bianco di maiale e verdure e pecorino stagionato in abbinamento al Verdicchio di Matelica Brondoleto della Tenuta di Rustano.

Le tagliatelle di Verditerre prodotte con farina di grano monococco Vittoria hanno una consistenza ruvida e quindi perfette per raccogliere il nostro ragù di maiale e verdure dell’orto.

Il Verdicchio Brondoleto della Tenuta Piano di Rustano è  un vino dalle note floreali e fruttate, che mantiene una buona acidità donandogli freschezza e longevità.

Il “Brondoleto” viene per il 25% lasciato maturare in barrique e per il 75% in botti di acciaio, e in seguito fa un affinamento di 6 mesi in bottiglia.

Questo tipo di maturazione dona al vino tutti i profumi terziari quali vaniglia, pesca matura e sandalo.

E’ un vino che dura nel tempo e presenta un alcolicità importante che gli permette di reggere cotture più ricche di grasso come in questo caso il nostro ragù di maiale.

Provate la ricetta e l’abbinamento!

Ingredienti:

  • 200 gr di tagliatelle Vittoria- Verditerre
  • 4 salsicce di maiale
  • 1 cipolla
  • 3 carote
  • 2 coste di sedano
  • pecorino stagionato
  • sale
  • olio extra vergine di oliva
  • chiodi di garofano

Preparazione:

  1. Tritare la cipolla, le carote e il sedano e versare le verdure in una padella con un filo d’olio extra vergine di oliva.
  2. Aggiungere le salsicce spezzate e i chiodi di garofano a piacimento.
  3. Lasciar cuocere per qualche minuto, poi sfumare con un calice di Verdicchio.
  4. Dopo aver fatto sfumare bene ed evaporare l’alcol, lasciar cuocere a coperchio chiuso per 20 minuti.
  5. Quando il sugo è pronto cuocere le tagliatelle che avranno bisogno di 4/5 minuti di cottura.
  6. Scolare le tagliatelle nel sugo aggiungendo un goccio di acqua di cottura e amalgamare bene il tutto.
  7. Servire le tagliatelle aggiungendo il pecorino stagionato grattugiato e un calice di Verdicchio Brondoleto.