Risotto tra nord e sud

“Un altro risotto! mi direte..” forse il risotto dopo i cappelletti in brodo della nonna sono il secondo primo piatto che preferisco 🙂 e adesso che inizia a calare la temperatura ma non troppo, il risotto è un piatto perfetto da proporre per cena, dopo un’intensa giornata di lavoro…
La ricetta di oggi è un connubio di ingredienti tra nord e sud, una buona accoppiata che vi stupirà…
 
Ingredienti:
 
– 200 gr riso carnaroli
– 1 limone
– 150 gr di speck (2 fette spesse)
– salvia
– burro
– 1/2 cipolla bianca
– parmigiano reggiano
– brodo vegetale (sedano,carota e cipolla e scorza di limone)
 
In una casseruola, scaldate il burro e aggiungete mezza cipolla bianca tritata finemente., lasciate cuocere a fuoco bassissimo fino a che non diventa trasparente, poi aggiungete lo speck tagliato a strisce sottili e il riso. Fate tostare per qualche minuto il riso, poi unite la salvia tritata al coltello e aggiungete un mestolo di brodo vegetale per iniziare la classica cottura del risotto, aggiungendo appunto, un po alla volta, il brodo vegetale bollente e salato. 
Nel frattempo preparate lo zest di limone che andrà aggiunto solo a fine cottura.
Quando il risotto risulta cotto e ben amalgamato, spegnete il fuoco, aggiungete una noce di burro e un po di parmigiano reggiano per mantecare. Impiattate il risotto e spolverateci sopra lo zest di limone quando è ancora fumante.

 

 
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *