Vellutata di zucca, chiodini e Frà Bernardo

E’ sempre lei la protagonista indiscussa dell’autunno: la vellutata di zucca!

Mille ricette impazzano sul web per creare questo piatto confortevole!

Ma quale zucca utilizzare per la vellutata?

La migliore per queste preparazioni è la Mantovana!

In cottura la zucca mantovana si sfalda e rimane cremosa anche senza l’aggiunta di patate ma io una l’aggiungo sempre per renderla più sostanziosa.

Nella vellutata di oggi ho aggiunto anche gli immancabili crostini di pane tostati e funghi chiodini.

Per esaltare tutti i sapori aggiungete sempre prima di servire un filo d’olio extra vergine di oliva!

Io ho utilizzato il Frà Bernardo mono varietale ascolana del Conventino di Monteciccardo.

Ingredienti:

Preparazione:

  1. Tagliare la zucca e le patate a cubetti senza buccia e cuocere in abbondante acqua salata.
  2. A parte in una padella cuocere i funghi chiodini con un filo d’olio extra vergine di oliva e uno spicchio d’aglio.
  3. Nel frattempo tagliate il pane secco conditelo con sale e olio evo e tostatelo qualche minuto in forno a 200° o in padella.
  4. Quando le patate e la zucca saranno morbide, eliminare un po’ di acqua di cottura e frullare il tutto.
  5. Aggiungere i funghi chiodini, e crostini e un filo d’olio extra vergine di oliva Frà Bernardo varietà ascolana.

Abbinamento: Bianchello del Metauro le Fratte anno 2019 Conventino di Monteciccardo